Come pianificare una fotografia?

autor: Diego Cuzzolin

21/04/2019 AUTOR: Diego Cuzzolin
Come pianificare una fotografia?

Nel mio articolo precedente tra i vari consigli per fotografare bene in montagna, il n.2 diceva “studiate bene la location prima di partire”. Ovviamente questo consiglio lo si può applicare anche agli altri generi fotografici, in particolare per quanto riguarda il travel e le città.
Per cui con questo articolo mi addentro con più precisione nel cosa significa pianificare una foto: posso già dirvi che se fate una buona pianificazione metà del lavoro è già fatto!

Partiamo dall’inizio: cosa serve per pianificare una foto?

 

Le Guide

Innanzi tutto è bene documentarsi: trovo essenziale la consultazione di una guida, sia essa di viaggio, o di montagna, dipende qual è la meta. Come dicevo nell’articolo precedente, è vero che nel web ormai si trova di tutto, ma non scartate a priori le guide cartacee: vi permettono di farvi un’ottima veduta d’insieme dei posti che andrete a visitare e fotografare, spesso danno ottimi consigli che non sono frutto della sola esperienza di un’unica persona poi trascritta su un blog, ma spunti provati e verificati. Esistono inoltre molte guide con tante foto, ottime per prendere spunto (mi vengono in mente le Dorling Kindersley, in Italia edite da Mondadori).

Poi, ovviamente il web: qui potete scatenarvi, ma attenti a non perdervi! Ci sono tantissimi blog, community e siti di fotografia e di viaggio, oltre ai social prettamente fotografici tipo Instagram. Tutti strumenti utilissimi, ma a mio avviso bisogna maneggiarli con cura, il rischio di prendere fregature è altissimo, per cui cercate quelli che possono essere affidabili (su questo argomento ci tornerò su con un futuro articolo).

Le App

Ormai ci sono App per qualsiasi cosa: per fare la lista della spesa, per ricordarsi di bere, per trovare gli accordi di una canzone… e allora usiamole anche per pianificarci le foto! Ce ne sono anche qui un’infinità, io mi soffermo su tre che trovo fondamentali.

La prima è Google Maps: servizio di Google che non ha bisogno di presentazioni, vi permette di pianificarvi non solo uno shooting fotografico, ma soprattutto un intero viaggio con comodità e sicurezza. Potete crearvi la cartina delle location da fotografare, calcolare percorsi e tempi di percorrenza, e chi più ne ha più ne metta. App indispensabile, se non sapete usarla… imparate subito, ormai non se ne può più fare a meno!

La seconda app su cui mi soffermo è Photopills: app pensata appositamente per la pianificazione fotografica che offre un’infinità di servizi. Quelli principali sono il planner che permette di vedere come gira la luce a seconda delle posizioni di sole e luna nei vari momenti del giorno e della notte. Sapete così a che ora e dove sorgono e tramontano sole e luna, la direzione della loro luce e potete quindi regolarvi di conseguenza. Utilissimi anche i tools di sole e luna, che oltre a indicarvi fasi e orari vi permettono di vedere l’andamento degli astri in realtà aumentata.

La home di Photopills, la schermata di planning e l'AR del sole

Sono poi presenti numerosi altri tools, che personalmente uso meno ma comunque interessanti: dal calcolo dell’esposizione con l’utilizzo di filtri ND,al calcolo della profondità di campo, alla tabella dell’iperfocale, ce ne sono per tutti i gusti.

I tools per il calcolo dell'esposizione, la profondità di campo e la tabella dell'iperfocale

L’app è abbastanza semplice da utilizzare, basta un po’ di esperienza. La si trova sia per iOS che per Android, costa 10 € ma a mio avviso li vale tutti.

L’ultima app di cui voglio parlarvi è Sun Surveyor: ha una sola funzionalità, che però trovo fondamentale. Riesce infatti a farvi vedere l’andamento del sole, della luna e della Via Lattea in realtà aumentata in tutte le zone raggiunte da Google Street View. Per cui potete trovare la location da voi scelta sulla mappa, impostare la data in cui sarete lì a fotografare e passare alla modalità Street View: ecco che avrete la possibilità di capire precisamente come sole e luna saranno posizionati durante il vostro shooting. Niente di più comodo!

La modalità mappa di Sunsurveyor
La modalità mappa di Sunsurveyor
La modalità street view di Sun Surveyor
La modalità street view di Sun Surveyor

Anche qui è poi presente la realtà aumentata live view per sole, luna e via lattea, oltre ad altri dettagli a loro relativi. Anche questa app la potete trovare sia per iOS e Android e anche questa costa sui 10 €: a mio avviso, ben spesi.

Bene, una volta che abbiamo tutti gli strumenti disponibili, è il momento di sederci al tavolo e iniziare la nostra pianificazione: tramite le guide e le informazioni reperite sul web scegliamo le nostre mete, per poi studiarle con le app per capire bene come la luce inciderà nelle nostre foto a seconda degli scatti che vogliamo fare. Una volta scelte locations e orari possiamo pianificarci percorsi e spostamenti tramite Google Maps, creando magari delle mappe diverse per ogni località che dovremo visitare. Vediamo qui di seguito qualche esempio.

 

TRAMONTO A RIALTO (Venezia)

Tra le tante foto che si possono scattare a Venezia, volevo riprendere il riflesso rossastro del sole calante sotto il Ponte di Rialto, magari con le gondole che ci passano sotto. Quel riflesso sotto il ponte non c’è in tutti i periodi dell’anno, ma solo quando il sole tramonta in linea con quella parte del Canal Grande, cioè in inverno. Per capir bene quando andare per scattare questa foto mi ha aiutato molto Photopills, come si può vedere qui sotto:

Il planner su Photopills: si nota bene l'incidenza della luce al tramonto parallela al Canal Grande

Da qui ho deciso di andare il 25 gennaio e fare in modo di essere sul posto sulle 15, in modo da avere più di mezz’ora per studiarmi bene composizioni e inquadrature (e ritmi di passaggio di barche, traghetti e gondole). Ecco qui il risultato finale, mi sembra che la pianificazione sia stata perfetta! 🙂

Tramonto a Rialto, Venezia

 

TRAMONTO SUL PELMO DAL COL DE LA PUINA (Dolomiti)

Il Pelmo è una delle più belle montagne delle Dolomiti, il tramonto sulla sua parete nord è una delle immagini più celebri di questi magnifici monti. Volevo fotografarlo da vicino, ma da un punto abbastanza elevato per poterlo riprendere in tutta la sua imponenza. Spulciando alcune guide in mio possesso la scelta è caduta sul Col de la Puina, facile cima erbosa a nord del Pelmo, proprio di fronte al suo paretone nord. Ovviamente il periodo migliore è in estate (in Dolomiti, come in tutte le Alpi, in inverno il sole è sempre a sud e quindi i versanti nord non si infiammano) e anche qui Photopills mi ha aiutato:

Nel planner di Photopills si vede benissimo l'incidenza della luce calda da nord ovest sul versante nord della montagna

Quindi sono salito a fine agosto facendo in modo di essere in cima verso le 18:30, in questo modo ho avuto tempo sia per gustarmi il superbo panorama a 360° sulle Dolomiti che offre il Col de la Puina e pianificarmi con calma gli scatti. Per questa foto ho aspettato proprio l’ultimo bagliore che impreziosisse la cima del Pelmo e, aiutato dal sentierino in primo piano che invita a perdersi nella bellezza della montagna e dalle nuvolette colorate nel cielo (e qui ci vuole anche un po’ di fortuna) ho tirato fuori questa foto, che non mi sembra affatto male.

Tramonto estivo sul Pelmo

 

TRAMONTO ALLA TORRE DEL ORO (Siviglia)

Durante il mio recente viaggio in Andalusia ho ovviamente visitato la bellissima città di Siviglia (stupenda, se non ci siete stati andateci!). Uno dei simboli della città è la Torre del Oro, torre difensiva di età moresca proprio sulle rive del fiume Guadalquivir. Volevo quindi riprendere questa torre durante la golden hour… quale momento migliore per scattare una foto alla Torre del Oro se non quello dell’ora d’oro? 🙂 Qui mi ha aiutato particolarmente Sun Surveyor:

Qui si vede benissimo la posizione del sole durante la golden hour rispetto alla torre

Quindi sono arrivato sul punto di scatto una mezz’oretta prima, dopo aver fatto l’obbligatoria tappa tapas y cerveza, mi sono studiato bene la location e sfruttando in maniera ottimale le sinuose linee della pista ciclabile ho tirato fuori proprio la foto che cercavo.

Torre del Oro e fiume Guadalquivir all'ora d'oro, Siviglia

 

Spero che questo articolo possa esservi utile per pianificare bene i vostri scatti… se volete chiedermi qualcosa, come al solito, fatelo qui sotto, o su facebook, oppure scrivetemi personalmente. Buone pianificazioni e buone foto!

, , , , ,

Comments ( Comments)