Luoghi: Isola di San Giorgio Maggiore, Venezia

autor: Diego Cuzzolin

20/12/2018 AUTOR: Diego Cuzzolin
Luoghi: Isola di San Giorgio Maggiore, Venezia

Se amate Venezia, se come me la considerate la più bella città del mondo, questo articolo fa proprio al caso vostro. Desidero infatti presentarvi una location irrinunciabile per un fotografo che vuole portarsi a casa buone foto di questa splendida città: l’isola di San Giorgio Maggiore e il campanile dell’omonima abbazia presente sull’isola.

L’isola di San Giorgio con la sua bellissima chiesa palladiana costituisce già di per sé un soggetto famoso e molto fotografato. Celeberrima la foto che ritrae l’isola con la sua abbazia incorniciata dalle gondole ormeggiate sulla Riva degli Schiavoni. Ma qui parliamo dell’isola come location e non come soggetto e vi assicuro che non c’è miglior posto per ritrarre, in qualsiasi stagione, Venezia al tramonto.

Innanzi tutto come arrivarci: San Giorgio, essendo un’isola senza nessun ponte di collegamento, si raggiunge solo in traghetto, in particolare con la linea 2. Visto che è una location buona per il tramonto, approfittate per fare una bella camminata fino a San Marco, poi vi imbarcate sul molo a San Zaccaria e in un batter d’occhio sbarcate a San Giorgio.

La veduta che si ha da San Giorgio è favolosa: a sinistra si staglia il profilo dell’isola della Giudecca con le sue chiese, tra le quali spicca quella del Redentore, poi volgendo lo sguardo verso destra si incontra Punta della Dogana con la retrostante Basilica della Salute, forse la più bella chiesa di Venezia. Questo scorcio al calar del sole è fantastico! Usate la bellissima pavimentazione dell’isola per creare un primo piano interessante e vedrete che il risultato è assicurato.

La Basilica della Salute da San Giorgio
La Basilica della Salute da San Giorgio
Il profilo dell'isola della Giudecca con la Chiesa del Redentore
Il profilo dell'isola della Giudecca con la Chiesa del Redentore
Tramonto estivo sulla Basilica della Salute e Punta della Dogana
Tramonto estivo sulla Basilica della Salute e Punta della Dogana

Dopo il Canal Grande si stagliano sul cielo tutti i palazzi del centro storico di Venezia fino ad arrivare al landmark più famoso e fotografato: il Campanile di San Marco si impone con i suoi 99 m di altezza su tutti gli edifici circostanti. Oltre le colonne di San Marco e San Teodoro lo sguardo di posa ovviamente sull’eleganza di Palazzo Ducale e poi su tutta la Riva degli Schiavoni. Uno spettacolo grandioso già di per sé, che si riempie di magia al crepuscolo, quando si accendono le luci dei lampioni e degli edifici. A mio avviso, il momento di massimo splendore di questa fantastica città. Quando la luce cala potete poi sfruttare le scie delle numerose imbarcazioni che solcano il bacino di San Marco per ottenere degli interessanti light trails.

Crepuscolo invernale su San Marco
Crepuscolo invernale su San Marco
Light trails di fronte a San Marco durante un tramonto estivo
Light trails di fronte a San Marco durante un tramonto estivo
Crepuscolo estivo su San Marco
Crepuscolo estivo su San Marco

Sicuramente l’attrazione principale dell’isola è la salita al campanile dell’abbazia. Dopo la visita (gratuita) alla chiesa si può accedere al campanile pagando un biglietto di 6€: un ascensore vi farà salire alla cella campanaria, dalla quale si gode della vista più bella su Venezia. Già il panorama è favoloso, se ci andate in inverno potete godervi da lì anche il tramonto (nella stagione fredda il sole cala verso le 16:30 e il campanile chiude alle 18:00): un’occasione unica per vedere Venezia dall’alto allo scendere del sole! Se siete bravi e fortunati a scegliere il momento giusto lo spettacolo è assicurato e saranno momenti che ricorderete per sempre.
Attenzione che sul campanile non si può utilizzare il treppiede, quindi o siete furbi (non dico nulla a riguardo, ma un Gorillapod in questi casi è utilissimo) oppure semplicemente appoggiate la fotocamera sul davanzale di marmo della balaustra: non essendoci la rete di protezione non avrete problemi a tener ferma la macchina fotografica.

Il Canale della Giudecca al tramonto con la cupola della Chiesa di San Giorgio
Il Canale della Giudecca al tramonto con la cupola della Chiesa di San Giorgio
Tramonto su Punta della Dogana
Tramonto su Punta della Dogana
Crepuscolo invernale a San Marco, dal Campanile di San Giorgio
Crepuscolo invernale a San Marco, dal Campanile di San Giorgio

L’isola di San Giorgio è anche una location che le maschere del Carnevale di Venezia utilizzano per farsi ritrarre con lo sfondo di San Marco o di Punta della Dogana: se ci andate in quel periodo troverete decine di maschere in posa, ma anche centinaia di fotografi in ressa per fotografarle. In questi casi l’isola perde la sua proverbiale tranquillità, ma se avete l’occasione non lasciatevela sfuggire, anche qui sarà difficile fare foto brutte.

Maschera a Carnevale, col Redentore sullo sfondo
Maschera a Carnevale, col Redentore sullo sfondo
Maschera a Carnevale, con Punta della Dogana sullo sfondo
Maschera a Carnevale, con Punta della Dogana sullo sfondo
Maschera a Carnevale, con Punta della Dogana e San Marco sullo sfondo
Maschera a Carnevale, con Punta della Dogana e San Marco sullo sfondo

Per concludere, una location comoda a Venezia e dal risultato assicurato, consigliabile per il tramonto in ogni stagione. Se poi ci andate in inverno, ancora meglio. Buon divertimento!

GUARDA LA GALLERY

, , , , ,

Comments ( Comments)