Luoghi: la Mezquita de Cordoba, una meraviglia da visitare e fotografare

autor: Diego Cuzzolin

26/09/2019 AUTOR: Diego Cuzzolin
Luoghi: la Mezquita de Cordoba, una meraviglia da visitare e fotografare

Se organizzate un viaggio in Andalusia, bellissima regione del sud della Spagna, non potrete non passare per Cordova (Còrdoba in spagnolo) per visitare la fantastica Moschea-Cattedrale conosciuta comunemente come Mezquita de Còrdoba. Una meta non solo da visitare, ma anche da studiare e, per un fotografo, da fotografare nelle sue innumerevoli e mutevoli caratteristiche.

La Grande Moschea di Cordova, più precisamente Cattedrale dell’Immacolata Concezione di Maria Santissima in Cordova, è una delle testimonianze storiche che esprimono in pieno il potere che ebbe l’Islam nei secoli scorsi nella Penisola Iberica. Tra dominio romano, conquista moresca e reconquista, la Mezquita fu continuamente modificata nei secoli, unendo varie forme architettoniche sia islamiche che cristiane. Tutto questo ha fatto in modo che la Mezquita sia un edificio unico al mondo, dove arte islamica e cristiana si mischiano insieme in un tripudio di colonne, archi e decorazioni che regalano attimi di bellezza incomparabili.
Per quanto riguarda la storia della Mezquita vi rimando a numerosi link che potete trovare in rete, come questo, adesso concentriamoci sugli aspetti più squisitamente fotografici.

L’ESTERNO

La Mezquita è racchiusa tra le sue quattro mura esterne, dove sono presenti numerose porte di accesso. Fotografarla dai quattro vicoli perimetrali è abbastanza arduo, viste le dimensioni della costruzione e le ridotte dimensione delle strade. Conviene quindi concentrarsi sui particolari, come le porte di accesso ricche di decorazione Mudejar risalenti all’epoca dei Mori. Arabeschi, archi e colonne creano infatti bellissimi motivi da fotografare (in particolare la Puerta di San Josè sulla facciata orientale). Per fotografare queste porte l’attenzione da avere è sempre la stessa: stare il più possibile al centro e paralleli al soggetto, in modo da avere meno linee cadenti possibili e dover poi lavorare meno in post.
Nel vicolo più a nord (Calle Cardinal Herreo) è possibile scattare belle foto al campanile, in particolare al tramonto, quando il sole calante arrossa la pietra donando alla torre una colorazione calda e intensa.
Se invece volete fotografare la Mezquita nella sua interezza, vi consiglio di farlo dal Ponte Romano, o dall’altra sponda del fiume: la Mosche e il ponte col sottostante Guadalquivir formano sempre una scena molto fotogenica. Se poi ci andate all’alba, con poca gente e la luce giusta, il risultato è assicurato.

Decorazioni sulla Puerta de San José, sulla facciata est della Mezquita
Decorazioni sulla Puerta de San José, sulla facciata est della Mezquita
La Torre del Alminar (il campanile della Mezquita) al tramonto
La Torre del Alminar (il campanile della Mezquita) al tramonto
Alba sul Ponte Romano e sulla Mezquita
Alba sul Ponte Romano e sulla Mezquita

IL PATIO E IL CAMPANILE

Entrati nelle mura da una delle porte accessibili, ci si trova in un cortile pieno di alberi d’arancio, il Patio de los Naranjos, da dove è possibile accedere sia alla Moschea che al campanile.
Dal Patio le foto più interessanti sono sicuramente quelle al campanile, magari incorniciato tra gli aranci e gli archi dei portici.
Salendo nel campanile si arriverà a due punti panoramici: la terrazza mediana e la sala campanaria sulla sommità. Dalla terrazza mediana la vista è sul patio e sulla Moschea, mentre dalle campane lo sguardo spazia anche sui tetti delle case di Cordoba. In entrambi i casi le occasioni fotografiche non mancano, l’attenzione da avere, soprattutto verso la Moschea, è di esporre correttamente per avere il giusto equilibrio tra il cielo e il resto del fotogramma, in particolare quando il sole è sopra la Moschea. Dalla sommità del campanile occhio alle linee cadenti, l’elevata altezza a cui ci si trova obbliga a inclinare molto l’obbiettivo per riprendere il soggetto.

La vista dalla sommità del campanile, verso il Patio de los Naranjos e la Mezquita
La vista dalla sommità del campanile, verso il Patio de los Naranjos e la Mezquita
I tetti delle case di Cordoba, visti dalla Torre del Alminar (il campanile)
I tetti delle case di Cordoba, visti dalla Torre del Alminar (il campanile)

L’INTERNO

Il vero spettacolo la Mezquita lo offre al suo interno: appena entrati si viene travolti da un tripudio di colonne e archi morareschi che creano un effetto ottico impressionante. Ora si rincorrono, ora si sovrappongono, ora si nascondono tra di loro; dopo l’iniziale smarrimento dovuto all’immensa meraviglia lo stupore è ai massimi livelli e perdersi tra il colonnato con lo sguardo all’insù per osservare gli archi e carpirne anche i più piccoli dettagli è un’esperienza meravigliosa. Dopo averli osservati con cura è ora di fotografarli: l’ambiente è abbastanza buio, quindi alzate gli ISO e aprite il diaframma, poi divertitevi a riprendere le arcate da varie angolazioni, lasciandovi ipnotizzare dai numerosi effetti ottici che regalano.

Oltre gli archi si iniziano a intravedere le varie cappelle della Mezquita: un susseguirsi di luoghi sia di culto mussulmano (in particolare lo spettacolare Mihirab, dalle fantastiche decorazioni dorate) sia cristiano (stupende la Capilla Real e la Capilla Villaviciosa, oltre al coro della Cattedrale). Per appassionati di storia, arte e religione questo luogo è assolutamente fantastico, ma anche il semplice visitatore non può non restare ammirato da quanto lo circonda.
Per le nostre foto c’è solo l’imbarazzo della scelta, i consigli sono i soliti: attenzione alle linee cadenti, curate bene l’esposizione e attenti al mosso. Se poi sono presenti molte persone (come è successo a me), scegliete con cura il momento in cui scattare, in modo che le figure umane non disturbino la composizione ma anzi si integrino bene in essa (oppure, se volete foto senza persone, scattate quando la gente si trova in posizioni poi facili da clonare in post).

Le colonne e gli archi morareschi all'interno della Mezquita
Le colonne e gli archi morareschi all'interno della Mezquita
Gli archi  e le decorazioni della Capilla Real (Cappella Reale)
Gli archi e le decorazioni della Capilla Real (Cappella Reale)
Il Mhirab all'interno della  Mezquita
Il Mhirab all'interno della Mezquita

Avete intenzione di andare in Andalusia e visitare la Mezquita? Oppure ci siete già stati e avete qualcosa da aggiungere? Ditemelo qui sotto oppure scrivete in privato 🙂

Guarda la gallery

, , , , , , , , , ,

Comments ( Comments)